17a Domenica dopo Pentecoste

4/17 ottobre 2021, Domenica

Domenica 17a dopo Pentecoste. Non c’è digiuno. Tono 8°.

Dello ieromart. Ieroteo,vesc. di Atene (I). Sinassi dei santi di Kazan’. Ritrovamento delle reliquie degli ierarchi Gurij, arciv. di Kazan’, e Barsonufio, vesc. di Tver (1595). Del principe retto credente Vladimir Jaroslavich di Novgorod, taumaturgo (1052). Del ven. Ammone, portiere delle Grotte, nelle Grotte lontane (XIII). Del ven. Pioro, recluso delle Grotte, nelle Grotte lontane. Dello ieromart. Pietro del Capitolo (III-IV). Del ven. Paolo il semplicissimo (IV); Del ven. Ammone di Nitria (c. 350). Di santo Stefano Štiljanović (1515) (Serb.). Dei ss. Giao, diacono, Fausto, diacono, Eusebio, vescovo e Cherimone, diacono (III); Di santa Virinea (Veronica) e Proscudia (Prodoca) (305-306); di santa Callithene (IV); dei santi Elladio e Onesimo delle Grotte, nelle Grotte vicine (XII-XIII). Delle martt. Domnina e sue figlie. Dei martt. Davicto (Adaucto) e sua figlia Callistene (IV). Dello ieromart. Demetrio Voznesenskij, presbitero (1918); della conf. Chionija Arkhangel’skaja (1945). Degli ieromartt. Nicola Vereščaghin, presbitero, Michele Tverdovskij, Giacomo Bobyrev, presbitero e Tichone Arkhanghel’skij, presbitero, del ven. ieromart. Basilio (Tsvetkov), archimandrita (1937).

Apostolo: 2 Cor 6:16-7:1

Quale accordo tra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto:

Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò
e sarò il loro Dio,
ed essi saranno il mio popolo. 17 Perciò uscite di mezzo a loro
e riparatevi, dice il Signore,
non toccate nulla d`impuro.
E io vi accoglierò, 18 e sarò per voi come un padre,
e voi mi sarete come figli e figlie,
dice il Signore onnipotente.

1 In possesso dunque di queste promesse, carissimi, purifichiamoci da ogni macchia della carne e dello spirito, portando a compimento la nostra santificazione, nel timore di Dio. 

Vangelo: Luca 6:31-36.

31 Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro. 32 Se amate quelli che vi amano, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 33 E se fate del bene a coloro che vi fanno del bene, che merito ne avrete? Anche i peccatori fanno lo stesso. 34 E se prestate a coloro da cui sperate ricevere, che merito ne avrete? Anche i peccatori concedono prestiti ai peccatori per riceverne altrettanto. 35 Amate invece i vostri nemici, fate del bene e prestate senza sperarne nulla, e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell`Altissimo; perché egli è benevolo verso gl`ingrati e i malvagi. 36Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro.

Pubblicato da Adriano Frinchi

Ho una biografia bellissima però questo spazio è troppo piccolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: