12a Domenica dopo Pentecoste

22 agosto/4 settembre 2022, Domenica.

Domenica 12a dopo Pentecoste. Non c’è digiuno. Tono 3°. DOPOFESTA DELLA
DORMIZIONE DELLA SANTISSIMA MADRE DI DIO.

Dei martt. Agatonico, Zotico,Teoprepio (Bogolepo), Achindino, Severiano e altri (305-311). Dello ierom. Gorazd (Pavlik), vesc. della Cechia e della Moravo-Silesia (1942). Del ven. Isacco di Optino (1894). Dello ieromart. Atanasio, vescovo di Tarsi (di Cilicia) (270-275), della ven. Antusa (c. 298) e i suoi servi Carisimo e Neofito (270-275). Della mart. Eulalia vergine (c. 303). Sinassi dei santi di Mosca (celebrazione mobile la domenica
prima del 26 agosto/8 settembre). Degli ieromartt. Macario (Gnevušev), vesc. di Orlov, Giovanni Bojaršinov e Alessio Naumov, presbiteri (1918); degli ieromartt. Teodoro (Smirnov), vesc. di Penzen, e con lui Basilio Smirnov e Gabriele Archangel’skij, presbiteri (1937); degli ieromartt. Giovanni (Trojanskij), vesc. di Velikie Luki, Alessio (Orlov), arcivesc. di Omsk, Alessandro Rat’kovskij, Michele Ljubertsev
presbiteri, dei venn. martt. Ilarione (Tsurikov), Giovanni (Laba) e Ieroteo (Glazkov), ieromonaci (1937). Delmart. Lupo (vedi 23 agosto). Delle icone della Madre di Dio: Georgiana (1650); Aumento di Intelletto (Donatrice di Inteletto) (celebrazione mobile la domenica dopo il 18/28 agosto).

Prochimeno, tono 3° [salmo 46]: Cantate al nostro Dio, cantate,* cantate al nostro re, cantate.
Versetto: Nazioni tutte, battete le mani, acclamate Dio con voce di giubilo.
Altro prochimeno, tono 3°, canto della Madre di Dio: Magnifica l’anima mia il Signore,* e gioisce il mio spirito in Dio mio salvatore.

Apostolo:  1 Corinzi 15:1-11

Fratelli, vi richiamo il vangelo che vi ho annunziato e che avete ricevuto, nel quale perseverate, e dal quale ricevete la salvezza, se lo mantenete come ve l’ho annunziato; altrimenti avreste creduto invano. Vi ho dunque trasmesso, anzitutto, quello che ho ricevuto: Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture, fu sepolto e fu risuscitato il terzo giorno secondo le Scritture, e apparve a Cefa e poi ai dodici. In seguito apparve a più di cinquecento fratelli in una volta: la maggior parte di essi vive ancora, mentre alcuni riposano. Poi apparve a Giacomo, e quindi a tutti gli apostoli. Ultimo fra tutti apparve anche a me come a un aborto. Io infatti sono il minimo degli apostoli, neanche degno di venir chiamato apostolo perché ho perseguitato la Chiesa di Dio. Per grazia di Dio sono quel che sono, e la sua grazia in me non fu vana; anzi, ho faticato più di tutti loro, non io invero, ma la grazia di Dio con me. Sia io sia loro, dunque, così predichiamo e così avete creduto.

Alleluia, tono 3° [salmo 30]: In te, Signore, ho sperato, che io non sia confuso nei secoli.
Versetto: Sii per me un Dio protettore e una casa di rifugio, per salvarmi.
Versetto: Sorgi, Signore, verso il tuo riposo, tu e l’arca della tua santità.

Vangelo: Matteo 19:16-26.

In quel tempo un giovane si avvicinò a Gesù e gli disse: “Maestro, che farò di buono per avere la vita eterna?” Egli disse a lui: “Perché mi interroghi su ciò che è buono? Uno solo è buono. Se vuoi entrare nella vita eterna, osserva i comandamenti”. Gli dice: “Quali?” Allora Gesù disse: “Non uccidere; non commettere adulterio; non rubare; non testimoniare il falso; onora il padre e la madre. Ama il prossimo tuo come te stesso”. Gli dice il giovane: “Tutto questo lo ho osservato dalla mia giovinezza; cosa manca ancora?” Gesù gli disse: “Se vuoi essere perfetto, va’, vendi i tuoi beni e dalli ai poveri e avrai un tesoro nei cieli; poi vieni e seguimi”. Il giovane, avendo udito la parola se ne andò rattristato perché aveva molti beni. Allora Gesù disse ai suoi discepoli: “In verità vi dico che un ricco difficilmente entrerà nel regno dei cieli. Vi dico ancora: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, piuttosto che un ricco entri nel regno di Dio”. All’udir ciò i discepoli erano molto stupiti e dicevano: “Chi dunque può essere salvo?” Fissando su di loro lo sguardo, Gesù disse loro: “Questo è impossibile presso gli uomini, invece tutto è possibile presso Dio”.

Pubblicato da Adriano Frinchi

Ho una biografia bellissima però questo spazio è troppo piccolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: